Sei in: Home / In evidenza / AIUTI PER LE BONIFICHE DELL’AMIANTO. Dal 16 novembre le imprese potranno prenotare l’incentivo attraverso il sito del ministero

AIUTI PER LE BONIFICHE DELL’AMIANTO. Dal 16 novembre le imprese potranno prenotare l’incentivo attraverso il sito del ministero

Pubblicato da il novembre 11th, 2016 con Commenti disabilitati su AIUTI PER LE BONIFICHE DELL’AMIANTO. Dal 16 novembre le imprese potranno prenotare l’incentivo attraverso il sito del ministero

Scatta mercoledì 16 novembre il termine a decorrere dal quale le imprese potranno chiedere al ministero dell’Ambiente il credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute per le bonifiche di amianto effettuate nel 2016, come previsto dal Dm 15 giugno 2016.
L’investimento nella bonifica dei beni e delle aree contenenti amianto non può essere inferiore a 20.000 euro e sono agevolate le spese per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive.
L’agevolazione, prevista dall’articolo 56, legge “green economy”(n. 221/2015), trova il suo modulo organizzativo nel Dm 15 giugno 2016 che, in vigore dal 17 ottobre, individua: tipologie di interventi ammissibili; modalità e termini per la concessione del beneficio; disposizioni per il rispetto del limite massimo di spesa; determinazione dei casi di revoca e decadenza;
procedure di recupero in casi di utilizzo illegittimo del beneficio. Questo è alternativo e non cumulabile, per le medesime voci di spesa, con ogni altra agevolazione nazionale, regionale o comunitaria.
Il credito d’imposta è previsto a beneficio dei soggetti titolari di reddito d’impresa che effettuano interventi di bonifica dall’amianto, su beni e strutture produttive ubicate in Italia, dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016. Natura giuridica, dimensioni aziendali e regime contabile sono ininfluenti.
Sono ammesse le spese per la rimozione e lo smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, di lastre di amianto piane o ondulate; coperture in eternit;
tubi, canalizzazioni e contenitori per il trasporto e lo stoccaggio di fluidi, ad uso civile e industriale in amianto; sistemi di coibentazione industriale in amianto.
Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del 50% di quanto sostenuto per gli interventi ammessi ed effettuati dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016.
Per evitare di incorrere nei problemi relativi agli aiuti di Stato, il beneficio è concesso nel rispetto dei limiti di cui al regolamento (Ue) 1407/2013 relativo all’applicazione degli articolo 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione agli aiuti “de minimis”. La spesa complessiva sostenuta per ciascun progetto di bonifica, unitariamente considerato, non può essere inferiore a 20.000 euro.
I costi ammessi sono limitati a 400.000 euro per ciascuna impresa.

Comments are closed.